Articoli

AL CENTRO BELLEKLAMATH® 🇨🇭 PRIMA DI SFILARE IN PASSERELLA

🎯Scopri ANNA cosa  pensa
e cosa ha fatto per raggiungere i risultati🏆

 

Anche una MODELLA 👠👠cura il Corpo
con i Protocolli di Rimodellamento Svizzeri 🇨🇭

TU cosa aspetti?
Vuoi ancora dire
“ci penso”
“magari dopo le vacanze”
oppure….

 

PRENOTA IL PERFECT BODY A SOLE 97€


(ricorda tieniti libera due ore e mezza)

 

ULTIMA RECENSIONE CLIENTE BELLEKLAMATH®

 

🎯 Qui trovi la videointervista di  Sandra
che ha iniziato Trattamenti col Metodo 🇨🇭 Svizzero circa due mesi fa

Sandra dice a proposito dell’ E.D.A.Diagnosi Avanzata BelleKlamath®:
➡”sono stata non quei tre minuti, cinque, dieci, che di solito si fanno negli altri centri,  qui è una cosa molto più professionale”

Dice ancora
➡”i primi risultati li ho visti abbastanaza presto, diciamo dopo tre/quattro sedute”

🎯Se vuoi accapparrarti anche tu il posto 

vederti diversa dopo quattro sedute


FERMA IL POSTO per il Perfect Body  BelleKlamath!
Farai la Diagnosi E.D.A. e un doppio trattamento nello stesso incontro per una durata totale di due ore e mezzo a sole 97€

🤔 E mentre dici ci penso devo chiedere a mio marito siete troppo lontani e pensi sono impegnata, ecc ecc ecc

 

Qualcun altro, ottiene risultati straordinari 💪
e giorno dopo giorno si conquista le forme e la serenità che desidera🏆

 

Se pensi che non è ancora il tuo momento
per incontrare il Mondo BelleKlamath®
non fare nulla

Se invece vuoi conoscere anche tu il Methodo Svizzero

 

CLICCA QUI E PRENOTA A SOLE 97€ IL PERFECT BODY

(ricorda tieniti libera due ore e mezza)

 

Corpo: è tempo di drenare

La fine dell’inverno si avvicina e, solitamente, lo specchio suggerisce che è arrivato il momento di pensare al proprio corpo, alleggerendolo con piccole azioni snellenti e drenanti. Ricordiamoci che questo è il momento più giusto per pensare alle nostre forme  quel campanello che solitamente torna a farsi sentiree a ogni principio di primavera, ricordandoci che è arrivato il momento di fare un body pit-stop, fermarsi a pensare di cosa può avere bisogno il nostro corpo. Guardarci allo specchio e osservarci, se ci piacciamo così o ci piacerebbe cambiare qualcosa. Magari iniziando dall’argomento più cruciale: la cellulite, ritenzione e forme del corpo, pancia, fianchi e glutei, in particolare.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER BELLEKLAMATH®

INTEGRATORI
Per la cellulite non esiste una cura miracolosa e risolutiva. È innanzitutto lo stile di vita che va cambiato: sana alimentazione e attività fisica, a cui si possono aggiungere alcuni trattamenti mirati. Tra le abitudini alimentari da correggere, raccomando di ridurre i grassi saturi e sostituirli con quelli insaturi, di privilegiare proteine, vitamine e sali minerali (frutta e verdura), di diminuire l’uso di sodio (sale), di eliminare gli alcolici e bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Tutto ciò favorisce la diuresi e contrasta la ritenzione idrica. Si può anche fare uso quotidiano di integratori». Questi consistono in bevande da sciogliere in acqua o compresse da masticare a base di erbe ed estratti vegetali in grado di stimolare la diuresi e scaricare le tossine in eccesso che causano ristagni linfatici. Tra i principali ci sono il gambo d’ananas, l’equiseto, la betulla, il finocchio, l’asparago. Ovviamente non bisogna pensare che facciano calare di peso, ma semplicemente provocano un’azione temporanea di riduzione dei liquidi. Spesso, l’azione diuretica è affiancata da quella antiossidante o di protezione del microcircolo, con l’aggiunta di sostanze come polifenoli, che favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso, depurano l’organismo dalle tossine e migliorano la funzionalità del microcircolo. La Crema BERENICE ad azione drenante, ad alta concentrazione salina del mar morto, fornisce la combinazione straordinaria di oltre 25 minerali e oligoelementi, ricchi di Magnesio, Potassio, Calcio, Ferro, Zinco, Rame, etc… Il sale contribuisce a regolare lo scambio ionico-osmotico tra le cellule e le vie di drenaggio, L’estratto di thè verde è costituito principalmente di Polifenoli e Teofillina. Tra i Polifenoli prevalgono le Catechine che hanno una spiccata proprietà antiossidante del Fitocomplesso che si traduce in un’azione protettiva al livello del microcircolo e antiradicali liberi. La teofillina attiva il metabolismo basale, favorendo la lipolisi e il drenaggio di liquidi in eccesso.

ATTIVITÀ FISICA E BODY BRUSH
Quanto all’attività fisica se fatta con regolarità, stimola la circolazione, aiuta a perdere il grasso in eccesso e a tonificare i muscoli. Particolarmente efficaci sono il nuoto, la corsa, la camminata nell’acqua. Alimentazione e attività fisica, lo ripeto, sono la vera terapia utile. Poi, se proprio volete, esistono anche trattamenti medico-estetici, come creme, farmaci, sedute laser, radiofrequenza, massaggi manuali (linfodrenaggio e massaggio connettivale), pressoterapia, massaggi meccanici (rulli che “lavorano” il sottocutaneo con movimenti di aspirazione e compressione): tutti tentativi che si possono fare per migliorare la situazione, senza però dimenticare che, a oggi, una cura vera e propria non c’è.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER BELLEKLAMATH®

Tra i rimedi, uno dei più pratici e meno costosi in assoluto è il Body Brushing, in parole più povere: spazzolarsi il corpo, a secco o sotto la doccia. Basta munirsi di una semplice spazzola con setole naturali (pare che le migliori siano quelle di cactus o tampico), con manico lungo o corto oppure di un guanto e frizionare la pelle partendo dai piedi con movimenti rotatori, arrivando fino al collo. Una tecnica efficace che stimola il microcircolo, ossigena i tessuti, aumenta il drenaggio con l’eliminazione delle tossine regalando una pelle più liscia e tonica. L’effetto drenante è immediatamente visibile e la stimolazione del microcircolo è efficace anche per migliorare la cellulite.

Cellulite maschile

La cellulite maschile nota anche come idrolipessia, che significa “tendenza a trattenere i liquidi” è una tipologia di cellulite che colpisce il sesso maschile. Non vi è una netta differenza rispetto cellulite che colpisce le donne, il risultato è sempre lo stesso: pelle a buccia d’arancia.
Si è soliti pensare che la cellulite sia un fenomeno che colpisce solo le donne, certo, è un inestetismo della pelle che va ad affliggere in maggioranza le donne, ma in realtà è un problema comune ad entrambi i sessi, sebbene sia più rara negli uomini.
Mentre per le donne, ad essere colpite sono circa 8 su 10, la cellulite maschile è meno diffusa, in quanto affligge solo 4 uomini su 10.
La cellulite maschile, come nelle donne può essere causata dagli stessi fattori, quali squilibri ormonali, fattori genetici, da un’alimentazione scorretta, da una vita sedentaria oppure, paradossalmente, da un’attività sportiva troppo intensa. Vi chiederete come è possibile che l’attività fisica possa causare la cellulite, ma non è esattamente così.
Chiariamo questo discorso, fare moto è molto importante per la nostra salute, aiuta a vivere meglio ed essere in forma, e fin qui non ci sono problemi, ma cosa succede quando l’attività fisica diventa eccessiva ed estenuante? Un carico eccessivo di lavoro fisico è controproducente per il nostro corpo in quanto l’eccessivo accumulo di acido lattico,  non aiuterebbe a tonificare e rassodare le zone colpite dal problema, ma lo peggiorerebbe.

Differenze nella distribuzione della cellulite maschile
Negli uomini i depositi di grasso tendono ad accumularsi maggiormente depositi di grasso nella regione addominale e appena sopra la vita, dando agli uomini le caratteristiche maniglie dell’amore. Questo accumulo di grasso intorno al tronco dà agli uomini in sovrappeso una forma del corpo detto a “mela”, dove la circonferenza massima si verifica nel mezzo. Nelle donne invece i depositi di grasso femminile appaiono sui fianchi, cosce e glutei, dandogli quella che viene definita come una forma di pera, un frutto in cui il diametro più grande si verifica verso il basso.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER BELLEKLAMATH®

Dunque, nel caso della cellulite maschile, quali sono i trattamenti consigliati?
I trattamenti per combattere la cellulite maschile sono gli stessi che vengono consigliati per le donne, ovvero una dieta equilibrata (tante fibre e vegetali), ridurre le quantità di cloruro di sodio (sale), bere tanta acqua, evitare il fumo e alcolici, e ridurre il più possibile il consumo di caffè. Perciò uomini (e donne) quando vi sentirete stanchi sappiate che una mela offre tanta più energia di un semplice caffè ed è molto più salutare per voi (e per la vostra temuta cellulite).
Un ultimo consiglio per combattere la cellulite maschile è il riposo: dormire almeno 8 ore al giorno aiuta l’organismo ad operare al meglio.
Se poi i consigli dati fin’ora non sembrano bastare per liberarsi della cellulite maschile, anche l’utilizzo di creme cosmetiche non è sottovalutare: attenzione però, affinché queste funzionino al meglio, la loro applicazione dev’essere accompagnata da un massaggio drenante, ovvero un massaggio circolare dal basso verso l’alto che aiuta la ripresa della circolazione. E’ poi importantissimo, prima di applicare un dermocosmetico, spazzolare la parte, se non il corpo intero, con una spazzola rigorosamente in setole naturali. Questo esercizio favorisce l’eliminazione delle impurita e soprattutto l’assorbimento degli attivi su una pelle già esfoliata.

Consigliamo i prodotti della linea Drosera BelleKlamath®.

Uno è il SIERO URTO ANTICELLULITE – DROSERA
Il siero urto è un dermocosmetico lipo-riducente concentrato, a rapido assorbimento, formulato per agire sugli inestetismi della cellulite. Alla Fosfatidilcoina è associata una sinergia di fitoderivati ad azione specifica liporiducente, grazie alla Caffeina; drenante dovuta all’ Ippocastano, circolatoria grazie alla Centella e Escina, antiossidante per la Vitamina C.
MODO D’USO: Applicare due volte al giorno sulle zone critiche, massaggiando fino a completo assorbimento.
PRINCIPI FUNZIONALE: Fotofatidilcoina, Ippocastano, Centella, Rusco, Escina, Caffeina, Carnitina.

PREZZO: 74,00 € flacone da 100ml

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER BELLEKLAMATH®

ACQUA DETOX: 5 varianti per 5 benefici per il tuo corpo

ACQUA DETOX: 5 VARIANTI PER 5 BENEFICI

Le acque detox sono aromatizzate con frutta, verdura, erbe e spezie, utili per depurare il corpo.
Si preparano lasciando in infusione la frutta e la verdura in acqua fredda. La frutta e la verdura vanno lavate, tagliate in modo grossolano e sistemate in una brocca d’acqua, dove andranno lasciate da un minimo di cinque ore a un massimo di 24 ore. Ovviamente, maggiore sarà il tempo di infusione, maggiori saranno le sostanze presenti nella nostra acqua: cui vitamine, sali minerali e antiossidanti preziosi per la nostra salute.

ACQUA DETOX

DRENANTE
Per stimolare il metabolismo e perdere più velocemente peso durante le diete dimagranti, aggiungete a un litro e mezzo d’acqua quattro fette di ananas tagliate a dadini, quattro fragole e una manciata di more.
Bevete quest’acqua detox nel corso della giornata se volete stimolare la diuresi e combattere cellulite e ritenzione idrica.

 

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER BELLEKLAMATH®

ANTIOSSIDANTE

I frutti rossi sono ricchi di sostanze antiossidanti che aiutano a contrastare i segni del tempo perché combattono l’azione dei radicali liberi.

Potete preparare un’acqua detox antiossidante lasciando in infusione in un litro e mezzo di acqua fredda per una notte una manciata di more, un cucchiaio di mirtilli, cinque fragole tagliate a metà e cinque foglie fresche di salvia.

 

 

 

ENERGIZZANTE
Grazie all’elevato contenuto di vitamina C degli agrumi, potete preparare un’acqua detox utile a stimolare il sistema immunitario e prevenire i malanni di stagione.
Lasciate in infusione per cinque ore in un litro e mezzo d’acqua un’arancia e un pompelmo tagliati a spicchi con un rametto fresco di rosmarino.

 

 

 

 

ACQUA DETOXDIGESTIVA
Se soffrite di problemi legati alla digestione, come gonfiore addominale e pesantezza, provate a bere nel corso della giornata quest’acqua depurante e digestiva.
Preparatela lasciando per una notte in un litro e mezzo d’acqua un finocchio, una mela, un limone e una radice fresca di zenzero tagliati a fette sottili.

 

 

 

 

RINFRESCANTE

Per preparare un’acqua disintossicante rinfrescante aggiungete a un litro e mezzo d’acqua un cetriolo tagliato a fette, un limone tagliato a spicchi e dieci foglie di menta fresca.
Oltre a rinfrescare, quest’acqua detox favorisce il buon funzionamento dell’intestino e stimola la diuresi.

 

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER BELLEKLAMATH®

4 esercizi facili per un sedere da urlo

4 esercizi di stretching da fare assolutamente se sei seduta tutto il giorno davanti alla scrivania

Se passi tutta la giornata seduta alla scrivania, il tuo corpo rischia di soffrirne. La schiena è tesa, i polsi provati, e i muscoli del collo si irrigidiscono. A meno che tu non abbia la certezza di un pensionamento precoce, devi sapere che a lungo andare gli effetti rischiano di farsi più seri. Fortunatamente, però, abbiamo la soluzione che ti serve: questi strepitosi esercizi di stretching ti aiuteranno a combattere gli effetti delle lunghe giornate passate davanti al PC, dando ai muscoli più strapazzati del corpo quelle piccole attenzioni di cui hanno bisogno. Prova questi esercizi di stretching alla fine di una lunga giornata di lavoro, oppure (ancora meglio!) proprio nel corso della giornata.

 

1. L’intreccio dell’aquila: Sdraiati sul materassino, con le punte dei piedi appoggiate al pavimento e i glutei sui talloni. Stendi le braccia sopra la testa, poi porta il braccio destro verso il basso tracciando un centro e fa’ scivolare il sinistro, in modo da cullare il bicipite sinistro sul gomito destro. Tieni i pollici all’esterno e unisci i palmi delle mani. Quindi incrocia i pollici, e respira il più profondamente possibile. Ripeti l’esercizio invertendo le braccia.
A cosa serve: Distende la parte superiore della schiena e le braccia.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER BELLEKLAMATH®

 

2. La posizione del gatto e della mucca: Appoggia mani e ginocchia sul materassino, in modo che spalle e polsi siano in parallelo e i fianchi al di sopra delle ginocchia. Tieni i pollici verso l’esterno in modo che la punta delle dita guardino le dita dei piedi. Espira mentre inarchi la schiena e tieni lo sguardo verso il soffitto, come nella posizione della mucca. Quindi ispira mentre curvi la spina dorsale e riporti lo sguardo verso il basso, assumendo la posizione del gatto. Continua ad alternare le due posizioni, rimanendo ferma in ciascuna posizione per tutto il tempo che preferisci.
A cosa serve: Distende spalle, collo e schiena.

******************

3. Piegata in avanti: Sei in piedi, con le gambe divaricate e i piedi paralleli ai fianchi e le ginocchia lievemente piegate. A questo punto incrocia le dita delle mani dietro al collo e fai ondeggiare gentilmente il busto, come se stessi tracciando un “8.” Ripeti l’esercizio per tutto il tempo che preferisci.
A cosa serve: Allevia la tensione del collo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER BELLEKLAMATH®

 

4. Mezzo-balzo: Sei inginocchio sul materassino, con i palmi appoggiati per terra, paralleli alle spalle. Porta il piede sinistro verso la mano sinistra, e premi con il tallone verso il basso mentre porti il busto in alto e le braccia ben dritte verso il cielo. Mantenendo i fianchi dritti e le braccia distese parallele alle orecchie, inarca la parte bassa della schiena e tieni lo sguardo dritto in avanti. Nel frattempo continua a distendere le braccia verso l’alto, lievemente all’indietro. Mantieni la posizione per tutto il tempo che preferisci, poi ripeti l’esercizio usando l’altra gamba.
A cosa serve: Distende la schiena e i muscoli flessori.

Scrivi pure sotto domande da fare e i tuoi commenti all’articolo.

Mi raccomando isciviti alla Newsletter BelleKlamath® per ricevere articoli formativi e avere in anteprima le novità del Methodo e promozioni particolari.

Grazie per essere stata con noi!

 

 

 

Tisane depurative, quali sono le migliori erbe e dove reperirle

Nei protocolli di Trattamento Corpo BelleKlamath® è suggerito, almeno per i primi due mesi, l’utilizzo di una dieta detossinante e altri accorgimenti, che vengono consegnati alla Cliente ad inzio percorso. Tra questi, quello di bere tisane quotidianamente.

La tisana drenante e depurativa è un ottimo aiuto naturale per disintossicare l’organismo e pulirlo dalle sostanze tossiche accumulate. Per disintossicare l’organismo e liberarlo da tossine e liquidi in eccesso e per ripristinare uno stato di benessere generale, le tisane depurative possono costituire un valido rimedio naturale. Per svolgere tale funzione, la tisana deve essere preparata con erbe specifiche, adatte allo scopo.

NE ESISTONO DIVERSE ED OGNUNA DI QUESTE HA UN EFFETTO PARTICOLARE, COME, PER ESEMPIO, SULLA PELLE, SULL’INTESTINO, SULLA CELLULITE, SULLA CIRCOLAZIONE, SUL SISTEMA NERVOSO E QUANT’ALTRO.

Quali sono le erbe migliori:

•    Il tarassaco, usato fin dall’antichità, svolge un’azione, al tempo stesso, drenante e snellente.
•    La betulla stimola i reni a lavorare meglio, e, favorendo la diuresi, è perfetta contro la ritenzione idrica, da cui dipendono in gran parte la cellulite femminile ed il fastidioso problema di gambe e piedi gonfi.
•    Il carciofo è considerato da molti l’alimento depurativo per eccellenza, poichè le sue foglie stimolano la diuresi, contribuiscono ad eliminare il gonfiore della pancia e migliorano la circolazione sanguigna;
•    L’ortica aiuta a pulire il corpo e a dimagrire. Svolge un’azione diuretica ed è ricca di sali minerali.
•    Il cardo mariano ha effetti benefici sul fegato, essendo un ottimo epatoprotettivo e rigenerativo dopo un danno subito dal fegato stesso da sostanze tossiche

Presso il Centro New Shape, una confezione di Tisana concentrata, da bere in acqua calda o fredda, per un mese, ha il costo di sole 24€!

 

 

CLICCA QUI Se vuoi conoscere tutti i Prodotti della linea BelleKlamath

 

Cellulite o Adipe? Impara a distinguerli

Cosmetici, dieta e sport vanno scelti in base all’obiettivo: drenare e stimolare la circolazione in caso di cellulite, dimagrire e snellire se il problema sono i chili di troppo.
Che sia un problema complesso, lo si deduce già dal nome: panniculopatia edemato-fibro-sclerotica (o PEFS). La cellulite è un insieme di alterazioni del derma e dell’ipoderma causate da un’anomalia nella circolazione venolinfatica, che interessa principalmente la componente adiposa della cute. Ciò rende difficile, a volte, distinguere i cuscinetti di cellulite (specialmente allo stadio iniziale) da certe forme di grasso localizzato.

Scopri qual è il tuo problema
Ci sono alcune caratteristiche che aiutano a distinguere i due problemi. La cellulite si insedia in aree particolari, quali gambe e fianchi, mentre il grasso può interessare tutte le zone del corpo.

A differenza dell’adiposità localizzata che si accompagna sempre a variazioni di peso, la cellulite può insorgere anche in persone magre e senza problemi di linea. Inoltre è un processo lento e graduale, l’accumulo di adipe invece può avvenire rapidamente, a causa di una dieta ricca di calorie (basta mangiare di più, o muoversi di meno)

 

Anche l’aspetto della pelle cambia
L’aspetto della cute è diverso: negli stadi più avanzati di cellulite si riconoscono dei noduli palpabili, leggermente freddi e di colore diverso dalla pelle circostante. In caso di grasso localizzato, invece, la consistenza e il colore sono omogenei e la temperatura non subisce modificazioni.
Anche se sono due processi distinti, l’eccesso di grasso e la cellulite possono essere collegati: il primo può favorire l’insorgenza della seconda, perché provoca la compressione dei tessuti e ostacola la circolazione.

Piano d’attacco
In caso di cellulite, si utilizzano cosmetici che svolgono una doppia azione: lipolitica e vasotonica. Nel primo caso sfruttano le proprietà di alcune sostanze che aiutano lo smaltimento dei grassi, nel secondo si basano su ingredienti capaci di aumentare la resistenza delle pareti capillari, contrastando il ristagno dei liquidi. È importante poi effettuare una regolare attività fisica, per tonificare i muscoli e stimolare la circolazione. A tavola bisogna fare attenzione all’apporto di sale, bere molto e seguire un’alimentazione equilibrata e completa.

Per combattere l’adiposità localizzata, invece, i cosmetici devono avere proprietà snellenti: non agiscono sul peso, ma aiutano a ridistribuire la massa grassa, ridisegnando la figura. Contengono sostanze che riducono il volume degli adipociti, senza però modificarne il numero. Inoltre svolgono un effetto drenante. Anche in questo caso è indispensabile anche ridurre l’apporto calorico a tavola e aumentare l’attività fisica.

Sai che puoi prenotare una visita gratuita e sapere qual’è il Dermocosmetico più adatto a te?

PRENOTA UNA VISITA GRATUITA

per conoscere il tuo inestetismo e sapere il Dermocosmetico piu adatto a te

 

Chiama subito lo 0666031003 e  PRENOTA la tua visita

 

Perché prendere cura della cellulite anche durante la stagione fredda

Scopri i motivi per cui :

Non trascurare la cellulite nella stagione fredda

Meglio continuare a prendersi cura dei punti critici perché cuscinetti e pelle a buccia d’arancia possono peggiorare.

Archiviare definitivamente costumi e abiti leggeri non autorizza a dimenticarsi di cuscinetti e pelle a buccia d’arancia che continuano ad esserci anche sotto i vestiti pesanti e anzi rischiano di peggiorare, se vengono trascurati durante la stagione fredda. Ecco allora i consigli di stagione per combattere efficacemente la cellulite.

Bere tanto, ogni giorno
L’acqua fredda non è il massimo quando comincia a fare freddo? Si può provare a intiepidirla il mattino per berne almeno un paio di bicchieri magari con l’aggiunta di succo di limone che favorisce la depurazione. Durante il giorno poi via libera a tè verde dalla decisa azione antiossidante e protettiva sul microcircolo e a tisane che aiutano la diuresi.

 

Largo alle zuppe in tavola
Non solo riscaldano ma sono anche un’ottima fonte di acqua e di fibre che aiutano a mantenere pulito l’organismo dalle scorie e dalle tossine che lo appesantiscono e peggiorano la cellulite. Le verdure ideali per prepararle? Finocchi, porri e cipolle che stimolano il drenaggio, zucca che remineralizza, broccoli, broccoletti e cavolfiori ricchi di antiossidanti. E come condimento un giro di olio extravergine a crudo che aiuta a preservare l’elasticità del tessuto.

Caldo sì, ma non troppo
Un lungo bagno caldo? È piacevole e rilassante ma rischia di ostacolare il microcircolo e peggiorare la cellulite. Meglio allora non esagerare con i gradi e terminare con un getto freddo fatto risalire dai piedi all’inguine. Attenzione poi che riscaldamento eccessivo, stivali con il pelo, scaldini tenuti a contatto con il corpo rappresentano tutti fattori che dilatano e sfiancano i capillari peggiorando le difficoltà di circolazione.

Muoversi, appena si può
Il freddo impigrisce ma stare sul divano è un rischio perché rallenta la circolazione e fa mettere su peso. Bisogna muoversi allora, sfruttando le occasioni che si presentano durante la giornata: si può decidere di lasciare a casa la macchina e andare a piedi o con i mezzi, di fare le scale al posto di usare l’ascensore oppure di riscoprire il piacere di una lunga camminata al parco nelle ore più calde appena si può. Una nuotata in piscina, una volta la settimana, può essere un ulteriore aiuto per tenere  sotto controllo i cuscinetti.

Mai dimenticarsi delle creme
Stare scoperte per applicare la crema anticellulite ora non è particolarmente piacevole; ma è bene continuare a farlo scegliendo formule adatte al periodo come quelle che hanno un’azione termo-riscaldante, gradevole all’applicazione ma anche utile per far penetrare meglio il prodotto e potenziarne l’efficacia.
Ancor più utile sarebbe, prima di passare il prodotto anticellulite, esercitare a secco una spazzolatura sul corpo con una spazzola in fibre rigorosamente naturali, oppure in alternativa passare un dermocosmetico esfoliante o scrub; entrambe favoriscono l’assorbimento dei principi attivi (oltre a tanti altri benefici) della crema anticellulite.